Home  Curiosità
ProvProverbs   Lo Sapevate Che   Riciclando
Stati Uniti d'America   A True Story   Arzigogoli   Lettere Aperte   Glossario Informatico   Il Computer



Lo Sapevate che......?

Dal mondo

  • La New Economy è stata definita la nuova rivoluzione industriale, tanto sta cambiando il modo di fare affari. Chi ha creduto di poterla governare si è dovuto ricredere, spesso dopo averci rimesso i propri soldi e quelli altrui. Alla base di tutto c'è Internet, la rete delle reti, milioni di computer collegati fra loro grazie ai quali si può accedere praticamente a ogni tipo di informazione e usufruire di servizi con facilità e velocità inimmaginabili. Si tratta di un vero mutamento epocale, perché ad essa non si possono applicare i meccanismi che regolano la vecchia economia. Gli strumenti per migliorare la propria attività sono numerosi sia per grandi che per piccole imprese. Per esse infatti, Internet può significare espansione della propria attività e conseguente apertura verso un mercato potenzialmente mondiale. Il trucco sta nel capire quale sia lo strumento più adatto per la propria situazione.

  • Il 15 Aprile 1877 fu effettuato a Milano il primo volo in elicottero della storia. Questo velivolo sperimentale, realizzato da Enrico Forlanini, restò in aria 20 secondi raggiungendo i 13 metri di altezza. Un altro primato del nostro paese è quello di avere avuto i primi bombardieri al mondo, i cosiddetti Caproni, noti come Ca3, che nacquero nel 1914.

  • Il D-Day è il codice usato per lo sbarco in Normandia il 6 giugno 1944. Fu uno sbarco combinato terra-mare-cielo. Nei primi 3 gg. furono coinvolti 38 convogli di 745 navi appoggiati da circa 4000 mezzi da sbarco che trasportavano 185.000 uomini, 20.000 veicoli e 350 dragamine; coadiuvati da circa 1000 aerei con 18.000 paracadutisti. In un mese sbarcarono circa 1.100.000 uomini con 200.000 automezzi e 750.000 tonnellate di materiale bellico.

  • Le palme, sono piante monocotiledoni tropicali, acclimatate nelle regioni temperate. Hanno fusto privo di corteccia e possono arrivare ad un'altezza di circa 30 metri. Vengono coltivate non soltanto a scopo ornamentale, ma anche perché forniscono fibre tessili, cere, legno e sostanze alimentari. Tra le specie più note: la palma da cocco e quella da dattero.

  • Il Jazz, nasce come genere musicale a New Orleans intorno alla fine del 1800, da una elaborazione di elementi europei ed africani per mano di musicisti neri. Da allora si è espresso per mezzo di numerosi compositori destinati a divenire parte integrante della storia della musica di tutti i tempi. Tra i più grandi: Luis Amstrong

  • Il Tocai Rosso, famoso vino da tavola DOC, che fa capo ai Colli Berici, ha origina da alcuni tralci di un vitigno importato nei territori veneti da un falegname di Barbarano Vicentino rientrato nel suo paese di origine, dopo aver trascorso 12 anni di servizio militare in Ungheria, sotto il regno di Maria Teresa d'Austria. Questa coltivazione si diffuse velocemente nel paese dando origine al famoso vino da tavola rosso, che si differenzia dal Tokaji bianco ungherese, che è invece da dessert.

  • Quando Albert Einstein si trasferì negli Stati Uniti, gli diedero da compilare una scheda, come a tutti gli emigranti. Alla domanda: - "A quale razza appartiene?" - lo scienziato ebreo rispose: - "Alla razza umana!".

  • Il termine "bomboniera" deriva dal francese "bombonnière", un piccolo contenitore in cui un tempo si custodivano "bombon", cioè caramelle, confetti e altre dolcezze simili. Oggi questi portadolciumi si sono trasformati in oggetti che simboleggiano il ringraziamento per i doni di nozze e il ricordo del giorno felice vissuto tutti insieme.

  • Il Reale Corpo Medico inglese ha accertato e propagandato le virtù sedative del Whisky. Sembrerebbe che un doppio whisky, unito al latte, se preso prima di andare a letto, aiuterebbe a dormire. Alcuni funzionari del Ministero della Sanità, hanno preso la cosa tanto seriamente da proporre il rimborso della spesa per le bottiglie di whisky, nel caso in cui venga prescritto dal medico come sonnifero.

  • Una delle regioni italiane nelle quali si sono conservati più riti arcaici è la Sardegna, l'isola in cui antico e moderno sono fusi in un tutto unico, mantenendo intatta la suggestione delle tradizioni. Le antiche usanze sopravvivono in modo particolare nelle feste. Oltremodo suggestiva, in occasione del carnevale, la processione dei "Mamutones", pastori e contadini coi volti coperti da maschere, che si muovono ritmicamente facendo risuonare i campanacci che portano legati sulla schiena. I movimenti dei mamutones e i rintocchi dei campanacci assumono man mano toni funerei quasi a voler ricordare il sacrificio e la penitenza del mercoledì delle Ceneri.

  • Gli italiani sono allergici alle code. A differenza dei popoli nordici e anglosassoni, che alle code ci sono naturalmente portati, gli italiani considerano la coda un'insopportabile limitazione della propria libertà d'azione, un sopruso al quale bisogna assolutamente reagire. E quando ci si trovano fanno di tutto per passare avanti con la prepotenza e con l'astuzia.

  • Qualche tempo fa, in un giornale scozzese, è apparso il seguente annuncio: "Si vende lapide usata. Magnifica occasione per chi si chiama McKinnon!"

  • I giapponesi odiano le ferie. Per convincerli a prendersi i dieci gg di vacanza che spettano ogni anno ai lavoratori, i dirigenti delle grandi aziende nipponiche hanno dovuto rendere le ferie...... obbligatorie. Il provvedimento è stato accolto con mugugni e manifestazioni di protesta. Per loro infatti, l'unica forma di realizzazione personale è il lavoro: quando non lavorano si sentono letteralmente svuotati.............proprio come noi italiani.

  • Nel nostro pianeta si estinguono ogni anno, a causa dell'inquinamento e del degrado atmosferico, migliaia di specie di animali, molte delle quali mai conosciute dall'uomo. Esistono infatti nelle regioni più remote della Terra, animali e insetti con i quali l'uomo non è mai entrato in contatto.

  • Alcuni studiosi fanno derivare il nome "sfinge" dal verbo greco "sfingein", che significa "strozzare". Pertanto la Sfinge sarebbe stata la "stangolatrice". La sua figura presente in tutta l'arte antica, rappresentava solitamente una figura ibrida dal corpo leonino e la testa umana, e simboleggiava una divinità feroce e vendicativa, capace di infliggere all'uomo crudeli sofferenze. La sfinge più famosa è situata in Egitto, presso El-Giza, a sud-est della piramide di Cheope. E' alta venti metri, lunga 57 ed è scolpita su un blocco di pietra preesistente. L'ignoto autore per i lineamenti del volto umano si ispirò al faraone Chefren, della Quarta dinastia.

  • L'ONU (Organizzazione delle Nazioni Unite) nacque al termine della Seconda guerra mondiale sulle ceneri della Società delle Nazioni, che aveva fallito il proprio compito . L'idea era nata per creare una organizzazione che comprendesse tutti i paesi liberi della Terra. I suoi principi sono basati sull'esigenza di dare vita a un sistema collettivo di sicurezza e sull'abbandono dell'uso della forza come mezzo per la soluzione delle controversie internazionali. L'ONU entrò ufficialmente in vigore il 24 ottobre 1945; la sua sede, nota come il Palazzo di vetro, sorge a New York su un terreno donato dalla famiglia Rockfeller.

  • Il fico è originario dall'Asia occidentale, ed è coltivato in tutti i Paesi del Mediterraneo e nelle regioni dell'America e dell'Oceania con clima analogo.

  • Quando la Terra era in via di formazione, la ricoprivano spesse nubi formate da idrogeno, ossigeno, metano, azoto e molti altri gas. Per migliaia di anni, la superficie terrestre non vide raggio di sole e continuò a bruciare finché lentamente cominciò a raffreddarsi. Questo abbassamento di temperatura provocò condensazioni di vapore acqueo che cadendo sotto forma di pioggia evaporava. Da qui un ciclo continuo per milioni di anni, fino alla formazione dei mari, a raffreddamento avvenuto.

  • Il Sudoku è un gioco molto affascinante che ha conquistato il nostro paese nei primi anni del nuovo millennio, e che viene pubblicato regolarmente da diversi giornali, oltre che da riviste a tema. La bellezza di questo gioco sta nella semplicità del meccanismo: basta riempire lo schema in modo tale che ogni riga, ogni colonna e ogni riquadro da 3x3 caselle contenga i numeri da 1 a 9 senza ripetizioni. Comunemente si dice che il gioco sia nato in Giappone nel 1984, ma in realtà il Sudoku trova le sue origini nei cosiddetti "quadrati latini" immaginati dal matematico svizzero Eulero nel XVIII secolo. La versione moderna del gioco invece fu ideata dall'architetto statunitense Howard Garns e pubblicata da Dell Magazines nel 1979 con il titolo "Numbers in Place". E solo in seguito fu diffuso in Giappone dalla casa editrice Nikoli nel 1984, per poi diventare noto a livello internazionale soltanto a partire dal 2005, fino a raggiungere il boom di questi anni in tutto il mondo.

  • I cammelli e i dromedari possono bere anche 100 litri di acqua in una sola volta. Se non c'è acqua dolce possono bere senza danno o fastidio alcuno anche quella salata e resistono senza bere anche una settimana. Questo gran volume d'acqua viene inizialmente accumulato in apposite "celle acquifere" nella parete dello stomaco, per poi essere rilasciato lentamente evitando problemi di carattere osmotico, e non nelle gobbe dove invece sono accumulate delle riserve di grasso, a differenza di quanto vuole il luogo comune, che permettono a questi animali di rimanere molti giorni a digiuno, senza bere. La mancanza d'acqua e di sostanze nutritive viene infatti sopperita col metabolismo dei grassi immagazzinati. Un'altra caratteristica importante di questi animali è il cosiddetto "Naso Tappato", perché sono in grado di chiudere ermeticamente le loro narici, così da impedire alla sabbia del deserto di raggiungere l'apparato respiratorio. La stessa funzione ha il doppio strato di sopraciglia lunghissime degli occhi. Non meno importante, il cammello può camminare per 60 km al giorno grazie alla caratteristica delle zampe che sono rinforzate con dei calli elastici che l'aiutano a camminare senza problemi anche sui tipi di sabbia più soffice, e per questo viene soprannominato "Nave del deserto".

  • Anche nei deserti più desolati si possono trovare giacimenti di acqua sotterranea, e a volte può succedere che delle fosse scavate dal vento finiscano col mettere allo scoperto una falda in grado di dar luogo a un pozzo, anche se nelle vicinanze non si trovano laghi o fiumi. Questo perché a causa delle scarse precipitazioni e della elevata temperatura diurna di questi ambienti i corsi d'acqua non possono scorrere in superficie, mentre nel sottosuolo possono scorrere fiumi che non risentono di queste condizioni climatiche e in determinate condizioni del terreno affiorano in superficie in forma di sorgenti. I deserti sono costellati, qua e là, di questi pozzi naturali spesso alimentate da acque dovute proprio a piogge o nevicate che cadono su montagne lontane e può percorrere centinaia di chilometri prima di affiorare. A volte puo succedere che emmergendo, oltre a piccoli pozzi, possano dar vita anche a ristrette aree in cui la vegetazione cresce rigogliosa, le oasi. Nelle Oasi spesso viene praticata una forma di agricoltura sufficiente a integrare la dieta alimentare necessaria a sostenere popolazioni di villaggi limitrofi, che a volte è contornata da vere e proprie piantagioni di piante da dattero, utilizzate non solo per i frutti, ma anche per ricavare legname e materiale di lavoro.

  • La lana è una fibra tessile naturale e si ottiene dal vello di ovini (pecore e alcuni tipi di capre), conigli e camelidi (cammelli e alcuni tipi di lama). La lana è la più calda delle fibre naturali poiché ogni pelo che la compone tende ad arricciarsi formando dei piccoli cuscini contenenti aria, che sommati insieme danno vita a un ottimo isolante termico in grado di impedire la dispersione del calore corporeo in un ambiente troppo freddo o troppo caldo. E' risaputo infatti che alcune popolazioni africane la usino di giorno per ripararsi dal caldo e la sera dal freddo. Essa fu la prima ad essere utilizzata per l'abbigliamento e per molti secoli fu considerata la più importante. Dalla seconda metà del Novecento la sua produzione fu superata prima dal cotone e dalle fibre di origine vegetale, e in questi ultimi anni dalle fibre artificiali e sintetiche.

  • L'elefante africano è il più grosso mammifero terrestre vivente sul nostro Pianeta. Il maschio può superare i 3 m di altezza, essere lungo oltre 7 m e pesare più di 6 tonnellate mentre le femmine sono alte da 2,20 a 2,60 m e pesano 2,1-3,2 tonnellate. Un elefante africano mangia circa 250 kg di erba e foglie al giorno e beve circa 180 litri di acqua. La caratteristica più evidente di un elefante è la proboscide prensile che combina insieme naso e labbro superiore trasformatosi in un singolo organo che è in grado di toccare, afferrare e odorare. E' tanto forte da sradicare un albero, così sensibile da prendere un frutto della dimensione di un pisello, e abbastanza lungo da raggiungere l'alto fogliame degli alberi. La proboscide serve anche a bere, aspirando l'acqua e soffiandola poi in bocca, serve a salutare, carezzare, minacciare e a gettare polvere sul corpo per prevenire le scottature solari e le punture degli insetti. Altra caratteristica di un elefante africano sono le enormi orecchie, usate anche per rinfrescarsi, che possono arrivare anche a 2 metri quadrati, e sono forniti di una fitta rete di vene, nelle quali il sangue si raffredda anche di 5°C quando l'animale li sventola. Ma più evidenti ancora sono le zanne d'avorio che in pratica sono i denti incisivi superiori, che nei vecchi maschi possono arrivare a 2-3 m di lunghezza (zanne record, provenienti dallo Zaire, si trovano presso la Società Zoologica di New York e misurano 3,50 m la destra e 3,35 m la sinistra). Le zanne sono costituite da dentina, materiale cartilaginoso e sali di calcio, e l'elefante le usa per scortecciare gli alberi o scavare radici, e negli incontri sociali sono esibite come segno di possanza o usate come armi. Gli elefanti hanno anche quattro molari, che vengono cambiati diverse volte nel corso della vita, inoltre sono dotati di una proverbiale memoria; individui addomesticati hanno mostrato di poter riconoscere una persona anche a distanza di anni. Purtroppo l'elefante è ormai entrato a far parte delle specie protette. Il numero delle mandrie di elefanti è ora molto ridotto e la distribuzione è dispersa e irregolare, a causa dell'aumento della popolazione umana e delle necessità dell'agricoltura. La perdita dell'habitat e la caccia hanno più che dimezzato la consistenza dell' elefante africano in poco più di un decennio, e il bracconaggio per l'avorio è stata sicuramente la causa determinante. I provvedimenti di conservazione comprendono strategie di conservazione nazionali, rafforzamento della lotta contro il bracconaggio ed educazione e sensibilizzazione degli africani.

  • Il 28 giugno 1883 venne inaugurata a Milano, la prima centrale termoelettrica dell'Europa continentale, e la seconda del mondo(la prima era stata quella di Pearl Street a New York). Il progetto nasce dagli accordi presi dall'imprenditore Ing. Giuseppe Colombo con la Edison Illuminating Company. La centrale era situata nel centro di Milano, in via Santa Radegonda, a pochi metri dal Duomo, e aveva una potenza di circa 350 kw, generata da quattro dinamo.




If you like write a message to my "Contatti"
Se hai dubbi o ti servono chiarimenti posta un messaggio nei "Contatti"

Home
Copyright © Charlieonline.it 2002 - 2018
Tutti i diritti riservati
www.charlieonline.it

Torna all'inizio
  CSS Valido!

Licenza Creative Commons
Questo Sito è pubblicato sotto una Licenza (This website is licensed under a)
Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia License
.